Trompe-l’oeil

Trompe-l’oeil

In Italia sono stati censiti quasi trecento paesi che vantano opere d’arte e pitture murali eseguite sulle pareti esterne delle abitazioni, realizzate con differenti tecniche pittoriche e diverso tema.

Affrescati a volte per protestare, a volte per decorare, altre per raccontano una storia, spesso diventano “opere d’arte”.

Collelongo è uno dei luoghi più ricchi di quadri murali e -in particolare- di trompe-l’oeil, tutti opera del Maestro Fabio Rieti, scomparso nel 2020: li ha realizzati in più riprese, dal 1988 al 2013, trasformando il paese in un museo d’arte pittorica all’aperto.