Museo Civico Archeologico di Collelongo

Museo Civico Archeologico di Collelongo

Il Museo Civico Archeologico di Collelongo è ospitato all’interno dell’antico Palazzo Botticelli, risalente al XVII secolo, e conserva un’importante raccolta di reperti databili dal VI secolo a.C. al I sec. d.C.

Il territorio ha avuto presenze umane fin dal Paleolitico e le presenze stanziali risalgono al Neolitico. Alla Fonte Jó sono state rinvenute tracce di capanne dell’età del bronzo-ferro e di fusione di metalli.

Ad Amplero campagne di scavo condotte per trent’anni dal 1960 hanno portato alla luce un’area archeologica italica del IV secolo a.C., mirabile esempio di architettura ed urbanistica.
L’insediamento di Amplero, città fortificata (oppidum) con mura ciclopiche, consta di un’acropoli, due “vicus” o agglomerati urbani e le due necropoli Cantone e San Castro, con numerosi reperti di grande interesse: edifici templari, cisterne in muratura, tombe con corredi funerari.

L’acropoli, area sacra che sorge sul colle La Giostra, racchiude due edifici templari, una cisterna per la raccolta di acqua piovana e una stipe votiva.

Di notevole rilievo i resti di uno splendido letto funerario in osso della necropoli del Cantone.

Il letto, restaurato, è custodito nel Museo nazionale di Chieti, mentre una copia in legno si trova nel Museo di Palazzo Botticelli insieme ai reperti più significativi, come le Gambe del Diavolo.

ORARIO DI APERTURA

  • Lunedì, mercoledì e sabato dalle 14 alle 19;
  • Martedì e venerdì dalle 8:30 alle 13:30 (solo martedì anche dalle 16 alle 18);
  • Giovedì dalle 16 alle 18;
  • Domenica chiuso.